• +393285781761 +39335394303
  • info@giostratorre.it

Gruppo Storico Fivizzano

disifda

Nel 1972, sotto il patrocinio della Pro Loco di Fivizzano, cominciarono le esibizioni del gruppo sbandieratori che nel 1983 diventò ufficialmente un’associazione indipendente prendendo il nome Gruppo Storico Fivizzano. Agli sbandieratori vennero poi affiancati un complesso di musica rinascimentale ed uno di danza, creando un amalgama fra questi settori con lo scopo di coinvolgere il pubblico in una magica atmosfera di storia, musica e colori; un omaggio al periodo rinascimentale e alla storia della Repubblica Fiorentina di cui Fivizzano divenne Capitanato nel secolo XV, costituendo una di quelle isole medicee che caratterizzarono il dominio dei Medici nell’alta Toscana. Tale stretto legame ha lasciato negli edifici pubblici, privati e religiosi una notevole impronta tanto da essere chiamata “bel cantuccio di Firenze”. Dalla sua nascita ad oggi il Gruppo storico è stato protagonista di oltre 1600 prestigiose rappresentazioni in Italia e nel mondo alternando momenti di alta spettacolarità con l’esibizione dei suoi sbandieratori, a momenti di intenso contenuto culturale con 1’esecuzione di musiche, canti e danze riferite al periodo cui il Gruppo si ispira.

In un contesto in cui continuamente nascono e muoiono gruppi di folclore è per noi motivo di orgoglio e soddisfazione poter raccontare, dopo molti anni, la nostra lunga storia.

Le oltre 1600 esibizioni sono la migliore testimonianza dell’affidabilità e della qualità degli spettacoli offerti.

Il Gruppo Storico di Fivizzano è costituito da circa 90 elementi di età compresa fra i 5 ed i 50 anni, suddivisi nei settori sbandieratori, tamburini, chiarine, flauti e dame. Oltre ad essi esiste una scuola di bandiera frequentata da bambini di età compresa fra i 5 ed i 15 anni che assicurano un continuo ricambio generazionale. Ogni settore è diretto da diversi responsabili e possiede una propria autonomia di programmazione scenografica finalizzata allo spettacolo, nel mantenimento ferreo della fedeltà di riproduzioni costumistiche, esecuzioni musicali, danze e coreografie dei giochi di bandiera.

Sbandieratori e Musici – Gli sbandieratori sono considerati il settore più spettacolare dell’intero Gruppo. Il fiore all’occhiello di questo settore sono senza dubbio la squadra a bandiere fluorescenti per spettacoli in notturna e la battaglia tra due sbandieratori che simulano una tenzone con l’uso, come arma, delle rispettive bandiere. Tamburini, chiarine e flauti accompagnano con squilli e rullate il maestoso incedere del corteo storico ed il suggestivo volteggiar dei drappi. L’ obiettivo finale è quello di costruire un insieme ben coordinato per la rappresentazione di uno spettacolo originale la cui tecnica di pugnar bandiera si distingue dalla maggior parte degli altri gruppi.

Dame Rinascimentali – Il gruppo di danzatrici esegue sia danze di epoca rinascimentale, molto coreografiche e di notevole effetto scenico, sia balli popolari, ricreando da un lato l’ ambiente di corte e dall’ altro quello legato alla vita contadina. Sonagli, tamburelli, nastri, bastoni,campanelli e tutti gli elementi della vita quotidiana diventano parte integrante delle coreografie. Il “principio guida” del settore è il mantenimento della fedeltà storica, caratteristica che si evidenzia nella particolare cura dedicata all’ aspetto prettamente estetico e ai costumi. Gli abiti infatti sono ottenuti da riproduzioni fedeli alle documentazioni storiche e si riferiscono al periodo che va dalla fine del 1400 alla fine del 1500: in parte si ispirano alla ritrattistica del periodo, come quella del Bronzino e del Tiziano, e in parte sono frutto della creatività e della fantasia delle sarte e delle dame fivizzanesi.

Dalla sua nascita ad oggi il Gruppo storico è stato protagonista di oltre 1600 prestigiose rappresentazioni in Italia e nel mondo. Durante l’esibizione vengono eseguiti esercizi di singolo, coppia, trio, piccola e grande squadra riuscendo ad adattare la propria performance a qualsiasi esigenza e spazio. Di particolare effetto scenico è la battaglia tra due sbandieratori che simulano una tenzone con l’uso, come arma, delle rispettive bandiere. Ma il fiore all’occhiello dello spettacolo sono senza dubbio gli esercizi con bandiere fluorescenti per spettacoli in notturna, show che pochissimi gruppi in Italia possono effettuare. Altra peculiarità è l’ensemble tra sbandieratori e dame che insieme ricreano un’atmosfera fantastica in un mix di colori suoni e danze. Una cura particolare viene poi riservata alla scelta dei costumi ed alla fedeltà delle riproduzioni, in quanto considerato parte di quello spettacolo di buon livello che il Gruppo Fivizzanese è convinto di poter offrire e che d’altronde i continui impegni di grosso interesse nazionale ed internazionale non fanno che confermare.

La Disfida fra gli arcieri di Terra e di Corte rievoca una storica tenzone avvenuta nel 1572 nella Piazza Maggiore (oggi Piazza Medicea) fra i militi della contrada Terra e dei quartieri di Guardia, Verrucola, Fittadisio e Montechiaro. La manifestazione si svolge ogni anno per la festività della Beata Vergine dell’Adorazione ed inizia la sera del sabato con la presentazione delle armi al Capitano che, prestato giuramento, assegna l’ordine di tiro degli arcieri. La sera successiva le cinque contrade, precedute da una sfilata del corteo storico in costumi cinquecenteschi, si danno battaglia fino all’ultima freccia per vincere l’ambito palio. Attraverso le piazze e le vie imbandierate e festanti sfila il multicolore corteo formato da musici, alabardieri, alfieri, dame, cavalieri, sbandieratori e popolani.
Dalla necessità di ricostruire con la massima fedeltà momenti del tempo e di rendere più spettacolare l’iniziativa, di anno in anno l’organico della manifestazione è stato arricchito con nuovi personaggi e scenografie che potessero fare da valida cornice alla gara degli arcieri.

Raggiungi Gruppo Storico Fivizzano.

Segui Gruppo Storico Fivizzano su Facebook.